Monitor SkyArrow  - Servizio di monitoraggio continuo del territorio con aereo leggero
 Skip Navigation Links sei in: > HOME > Velivolo e configurazioni
 pagina visitata 5836 volte dal 28/02/2008  
Il velivolo e le diverse configurazioni 

Esistono due versioni del velivolo, la RAWAS (Remotely assisted Working Aerial System), dedicata al monitoraggio e al controllo del territorio, e la versione ERA (Environmental Research Aircraft), nata per il monitoraggio ambientale e utilizzata nell'ambito di importanti progetti di cooperazione internazionale, fra cui il “Global change” negli Stati Uniti ed il RECAB in Europa.

Grazie alla sua particolare configurazione, ‘Sky Arrow Era’ è stato riconosciuto a livello internazionale come il velivolo più idoneo a svolgere attività di monitoraggio ambientale.
La versione RAWAS si compone di strumentazione innovativa installata a bordo del velivolo, tra cui sensori elettro-ottici, e nelle bande dell’infrarosso, GPS e strumentazione per dati di posizione, sistema di trasmissione Real time verso la stazione di controllo e acquisizione a terra.
La strumentazione, localizzata presso stazioni fisse o mobili (furgoncino), è dedicata alla ricezione dei segnali trasmessi dall’aereo, al processamento dati e/o immagini, alla verifica posizione dell’aereo e parametri di volo, alla registrazione dati per il post- processing ed al controllo da remoto della strumentazione a bordo del velivolo.

Il sistema RAWAS/ERA è un sistema di monitoraggio aereo dell’ambiente e del territorio, a distanza ravvicinata (a media-bassa quota) e multifunzionale attraverso una molteplicità di sensori imbarcabili.
Soddisfa le esigenze di controllo del territorio e dell’ambiente per le Amministrazioni Locali dello Stato quali: Protezione Civile, Polizia, Guardia di Finanza, Carabinieri, Guardia Costiera ed organizzazioni di distribuzione dei servizi di pubblica utilità sul territorio (energia elettrica, acqua, gas, viabilità e ferrovie).
I velivoli Sky Arrow del sistema RAWAS, sono il risultato di un importante programma di ricerca supportato dal Governo Italiano. Hanno specifiche di progettazione, costruzione e caratteristiche di pilotaggio che li collocano al vertice nel panorama della sorveglianza aerea a medio-bassa quota e velocità.

Sono state identificate 3 aree di applicazione per specifici settori operativi:
Settore A: acquisizione di eventi in “tempo reale” con la trasmissione in contemporanea ad un centro remoto di coordinamento e controllo a terra per l'interattività delle operazioni, per missioni di sorveglianza e monitoraggio, per la sicurezza e la prevenzione. Efficace complemento ad installazioni fisse o mobili di terra.
Settore B: acquisizioni selettiva di immagini azimutali per la mappatura del territorio, censimento delle colture, rilevamento dello stato vegetativo e qualità dei prodotti cerealicoli, aree percorse dal fuoco, ecc... Efficiente complemento a rilevamenti satellitari.
Settore C: misura di concentrazioni di specie gassose a basso strato atmosferico e misurazione delle turbolenze al fine di calcolare i loro flussi di movimento per il controllo del ciclo del carbonio e di altri composti influenti sull'effetto serra. Per ogni area di applicazione è specificato l'appropriato equipaggiamento di missione che può essere rapidamente configurato in linea di operazione di volo. Questo permette una spiccata flessibilità operativa permettendo allo stesso velivolo di attuare diverse tipologie di missione nel corso di una stessa operazione.

       

       

Sistema RAWAS/ERA (settore A)

Il sistema RAWAS (settore A) è composto da una piattaforma aerea che consente:

  • l'acquisizione di immagini video nel campo del visibile e dell'infrarosso mediante sensori elettro-ottici montati su una piattaforma giro-stabilizzata;
  • l'acquisizione dei dati GPS relativi sia alla posizione che agli assetti del velivolo (coordinate geografiche, quota, velocità, rotta data ed ora);
  • la trasmissione a terra in tempo reale delle immagini video e dei dati di posizione del velivolo;
  • collegamento voce con le stazioni remote del sistema per espletare alla interattività della missione di volo con le azioni coordinate di terra sull’evento monitorato.
Il sistema inoltre è costituito da una postazione remota, fissa o mobile, che consente la ricezione dei segnali trasmessi dal velivolo, l’elaborazione e la visualizzazione dei dati e delle immagini rilevate, la rappresentazione simultanea su mappe digitali della posizione del velivolo e dei relativi dati di volo, la registrazione dei segnali ricevuti per analisi di laboratorio ed il controllo da terra delle apparecchiature di missione del velivolo, portando l’operatore di bordo a terra.
Un collegamento voce con l’equipaggio di bordo permette l’interattività nella conduzione dell’attività sia con operatore a bordo che a terra.
Campi di applicazione:
  • osservazione diurna di eventi d’interesse generale, sicurezza, giornalismo;
  • rilevamento per valutazioni su eventi calamitosi naturali o incidentali;
  • ricerca per soccorso e interventi di salvataggio;
  • controllo della viabilità sulle maggiori arterie di traffico;
  • controllo frontiere e coste.

Sistema RAWAS/ERA (settore B)

Il velivolo Sky Arrow, equipaggiato con questo sistema, consente l'acquisizione di immagini digitali - non solo nel visibile - ma anche nel campo dell'infrarosso e per il monitoraggio della temperatura della superficie.

Il sistema nel suo complesso si compone di:

  • una piattaforma aerea strumentata per il telerilevamento;
  • una camera multispettrale per la rilevazione immagini digitali ad alta risoluzione;
  • camera digitale per l'acquisizione di immagini ad alta risoluzione nel campo del visibile · una camera termica per l'acquisizione di immagini ad alta risoluzione nel campo dell'infrarosso termico;
  • un GPS ad alta precisione, capace di fornire posizione e velocità tridimensionali del velivolo;
  • un computer per la memorizzazione di tutti i dati raccolti dai diversi apparati.

Sistema RAWAS/ERA: (settore C - sistema “sniffer”)

La superficie terrestre (agricoltura, foreste, ambienti urbani, vie di comunicazione e distretti industriali) può emettere o assorbire anidride carbonica, il più importante fra i cosiddetti "gas ad effetto serra". Oggi è diventato imperativo misurare il bilancio dei gas serra anche per valutare l'effetto di politiche di protezione ambientale e del clima globale, ma emissioni ed assorbimenti avvengono in modo non omogeneo sul territorio. L'uso di una piattaforma aerea specializzata come lo Sky Arrow ERA-C offre uno strumento utile per questo tipo di misura e si propone come una soluzione operativa per monitorare i flussi di gas su scala regionale.

Le principali applicazioni sono:

  • misura delle fonti principali di calore, vapor acqueo, CO2 e altri gas serra, quantità di moto tra biosfera e atmosfera per la caratterizzazione degli scambi con l’atmosfera;
  • misurazione di profili verticali di vento, temperatura, vapor acqueo, CO2 e altri gas serra, per la caratterizzazione dinamica dell’atmosfera;
  • misurazione integrata di vento e concentrazioni di specie gassose per il monitoraggio dell’inquinamento urbano.

La piattaforma ERA – C è equipaggiata con i seguenti apparati di missione:

  • BAT(Best Atmospheric Turbolence)-Probe per la misura del vento e della turbolenza;
  • Sistema GPS vettoriale per la misurazione dell’assetto del velivolo in volo;
  • Analizzatore di gas (CO2, H2O) a circuito aperto, con emettitore nell’infrarosso per la misurazione della loro concentrazione;
  • Altimetro laser per la misurazione della distanza del velivolo da terra;
  • Radiometri per la misurazione della radiazione totale (NET) e riflessa (PAR);
  • Sensori di temperatura per misure in atmosfera e della superficie sorvolata;
  • Sistema di acquisizione ad alta frequenza dei dati misurati.