Monitor SkyArrow  - Servizio di monitoraggio continuo del territorio con aereo leggero
 Skip Navigation Links sei in: > HOME > La Fase di Test
 pagina visitata 3444 volte dal 29/02/2008  
La Fase di Test 

Una fase di analisi della domanda informativa dei partners del progetto, ha preceduto la realizzazione dei voli test, con l’obiettivo di identificare le diverse opzioni e proposte sui contenuti delle diverse missioni di interesse.

Obiettivo specifico è stato quello di acquisire i perimetri delle aree da sorvolare e i sensori da utilizzare in coerenza con gli intenti delle diverse missioni. Dalle indicazioni emerse si è proceduto a definire i piani di volo per le diverse missioni.

La pianificazione dei voli test

I tracciati dei voli

I voli effettuati durante la fase dei test hanno restituito i log della traccia GPS, la quale restituisce le informazioni associate a ciascuna immagine come l’ora di scatto, la coordinata geografica, la velocità del velivolo, la direzione della prua e l’altitudine.

 

 

Il log restituito dal GPS a bordo e la mappatura delle strisciate relative ai singoli punti di scatto riferita ad una delle aree test.

I filmati

I filmati registrati sono stati acquisiti nelle aree dell’Altopiano di Asiago nell’ambito della Adunata degli Alpini 2006 per conto della Protezione Civile della Regione Veneto; nel Canale ed Asta del medio Brenta per conto dello IUAV; nei Lidi della Laguna con le tre bocche di porto e i cantieri del Mose per conto del Magistrato alle Acque e infine a Venezia centro storico.

 

 

Alcune immagini tratte dal flusso video trasmesso dallo Sky Arrow e distribuite via web in tempo reale con la collaborazione dell’Associazione Radioamatori Italiani della sezione di Venezia.

Le immagini acquisite nel multispettrale, nel termico e nel visibile

Il volo test del 13 luglio 2006 ha riguardato le seguenti aree e la configurazione Rawas/Era ha prodotto le immagini ad alta risoluzione nello spettro del visibile, infrarosso e termico:

  • laguna di Venezia: multispettrale termico e visibile;
  • area di Treviso nord: multispettrale e termico;
  • area di Treviso sud: multispettrale e termico;
  • area di Mestre: visibile;
  • area di Adria: visibile.

I sensori utilizzati sono stati:

  • la camera DUNCAN che ha ripreso le scene nel multispettrale rispettivamente nelle bande corrispondenti al verde, rosso e infrarosso vicino;
  • la camera FLIR che ha ripreso le scene nell’infrarosso termico;
  • la camera NIKON D1 che ha ripreso le scene nello spettro del visibile.

Le immagini sono state acquisite seguendo strisciate parallele sul territorio e sono state consegnate in vari formati grafici (BMP, CSV, IMG), non georiferite e non calibrate radiometricamente.

Un esempio di immagine multispettrale (NIR 4-3-2) nell’area della Laguna a Sant’Erasmo

Un esempio di immagine nell’infrarosso termico nell’area di Cavallino Treporti

Un esempio di immagine nel visibile nell’area di Marghera Villabona

Scarica i dati della fase di test -->