Laboratori NT-FPt  - Microdispositivi
 Skip Navigation Links
 pagina visitata 3030 volte dal 29/11/2009  
Laboratorio Micro-dispositivi per l'Informazione Territoriale e Ambientale 

a cura di Niccolò Iandelli

Lo scenario attuale nell’ambito dei sistemi informativi territoriali è quello legato alla possibilità di ottenere informazione geografica da svariati dispositivi che permettono la geolocalizzazione. Lo sviluppo e la diffusione di tecnologie di posizionamento tramite sensori basati e sviluppati con diverse tecnologie (GPS, Wi-Fi, WSN, etc), e la sempre più comune integrazione di queste in dispositivi di utilizzo comune (fonia mobile, macchine fotografiche e palmari) permette di avere a disposizione una grossa quantità di conoscenza e informazione geolocalizzata. Il primo utilizzo di massa della mappatura e geolocalizzazione si è avuto con l’avvento dei navigatori portatili per auto; attualmente la possibilità di associare ad una fotografia digitale le informazioni GPS è alla portata di moltissimi utenti. Una delle tendenze più innovative è relativa alla geo-localizzazione dei contenuti (User Generating Content-UGC) e delle persone di una community o di utenti e blog. Una forte accelerazione nello sviluppo della creazione di dati georiferiti è arrivata dall’integrazione di localizzatori GPS all’interno di dispositivi di telefonia.

Laboratorio Microdispositivi

 Gli utilizzi sono possibili nei più svariati settori dal tempo libero (trekking, cicloturismo, sci, golf) fino alle molteplici applicazioni realizzabili in campo sportivo, ma sopratutto nella sicurezza e nella difesa dell'ambiente. Il "Laboratorio M.I.T.A.” si propone di sostenere le attività di formazione con modalità trasversali ai diversi corsi di studio, in particolare le attività e gli obiettivi sono:

  • Monitoraggio dell’innovazione (riviste e web-site)

  • Test sul campo dei dispositivi di posizionamento

  • Test comparativi

  • Attività di rilevazione in modalità collaborativa

  • Test di applicabilità dei dati

  • Realizzazione e mantenimento di una base di dati con le caratteristiche dei dispositivi

L’attività di formazione è svolta in parallelo con l’attività di sostegno alla ricerca, e in particolare all’unità di ricerca “Comunicare la Conoscenza”, nell’ambito della Nuova Geografia della Ricerca IUAV.

Il laboratorio M.I.T.A. è curato dal Dott. Niccolò Iandelli ed è frutto di un assegno di ricerca dal titolo "Microdispositivi per l'Informazione Territorio Ambiente", di cui qui è possibile scaricare il primo rapporto semestrale (PDF).