Dottorato di Ricerca in Nuove Tecnologie per la Città, il Territorio e l'Ambiente
 Skip Navigation Links
 pagina visitata 4461 volte dal 15/02/2011  

City Sensing

In molti casi, osservando le modalità con cui la città e l’ambiente si sono rapidamente trasformati negli ultimi anni, si ha la sensazione che in un certo momento della storia della pianificazione del territorio si sia come “perso il controllo” delle dinamiche che governano il succedersi di quegli eventi che producono segni definitivi sull’assetto dei sistemi urbani e territoriali.

Il livello raggiunto dalle Nuove Tecnologie nel campo dell’acquisizione e il trattamento dei dati territoriali è oggettivamente significativo ma è altrettanto evidente come non sia in effetti avvenuta presso le istituzioni una evoluzione tecnica e culturale tale da consentire di sfruttare appieno nuovi ed innovativi strumenti di conoscenza.

Società e mercato, molto più dinamici, hanno invece velocemente recepito le istanze dell’innovazione e sviluppato efficacemente soluzioni e approcci anche a problematiche di competenza istituzionale.

 

Indubbiamente gli elementi principali dell’innovazione ICT nella conoscenza del territorio sono stati due: sensori e rete Internet. Combinando particolari sensori e reti telematiche si può oggi proporre un modello conoscitivo basato sull’acquisizione distribuita di informazioni prodotte sia da strumenti tecnologici sia dall’osservazione umana, sfruttando la nuova condizione di “pervasività” che li caratterizza. Nuove fonti informative si vanno quindi ad aggiungere ai “giacimenti” di informazioni già consolidati creando un quadro dettagliato e aggiornabile in tempo reale, dinamico e accessibile, risorsa irrinunciabile per una corretta pianificazione del futuro di una città.

Il nuovo modello di rappresentazione della città è oggi digitale, tridimensionale, multi-risoluzione e in real time; è il City Model. Il nuovo paradigma del monitoraggio è invece diffuso, pervasivo, collaborativo e condiviso; il City Sensing. City Model e City Sensing si conferiscono reciprocamente senso ed efficacia, sostenendo l’interazione multiattoriale e i processi di governance del territorio.

Giovanni Borga 

 

--> vedi la presentazione (consigliato browser a schermo intero min 1024x768 e Flash Player)