Summer School Feltre   - Nuove Tecnologie e Informazione Territorio, Ambiente e Paesaggio
 Skip Navigation Links sei in: > HOME > Condivisione web
 pagina visitata 2523 volte dal 31/08/2009  
Condivisione web dei dati territorio - ambiente 

L'insieme dei dati utilizzati costituisce un patrimonio conoscitivo aggiornato e coerente ed è di primaria importanza renderlo accessibile ai numerosi soggetti coinvolti a vario titolo in attività di controllo, gestione e governo del territorio e dell'ambiente.
La piattaforma web geoSDI è un progetto di straordinario interesse per coloro i quali intendano rendere accessibili dati georiferiti su internet ad una pluralità di utenti gestendo diversi livelli di priviliegio in un ambiente basato sui più recenti standard di interoperabilità.

"GeoSDI è il nome del programma di ricerca quinquiennale (2008-2013) che un gruppo di ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR - IMAA),  su mandato e coordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento di Protezione Civile, sta studiando e implementando mediante soluzioni Open Software  per la gestione di Spatial Data Infrastructure." (dal sito ufficiale).

La piattaforma geoSDI e l'applicazione geoSDI ERA sono utilizzati dalla Protezione Civile Nazionale per la condivisione delle informazioni geospaziali riguardanti il sisma avvenuto in Abruzzo il 6 Aprile 2009.

La piattaforma geoSDI consente di "esporre" i dati geografici come servizi web con le tecniche di interoperabilità di tipo DAS (Data As Services).
I servizi web geografici consentono l'accesso ai dati indipendente dalle piattaforme e dai software, ma anche l'erogazione stessa dei servizi con tecnologie diverse a patto che siano soddisfati i requisiti richiesti dagli standards adottati.
Gli standards di interoperabilità geografici sono definiti dall'Open Geospatial Consortium e costituiscono la garanzia per l'efficace interoperabilità dei dati:

  • WMS: Web Map Service; consente l'erogazione di mappe con il formato di trasmissione immagine raster;
  • WFS: Web Feature Service; consente l'erogazione di mappe con formato di trasmissione XML e gestione vettoriale degli oggetti in mappa con relativi attributi alfanumerici;
  • WCS: Web Coverage Service; consente l'erogazione di coperture raster con formato di trasmissione XML;
  • altri: (W*X) ; gli standard di interoperabilità definiti a livello di OGC sono numerosi e rivolti alle diverse esigenze di accesso e utilizzazione delle informazioni geografiche. Molti standard sono di tipo SAS (Software As Service) e consentono di far eseguire al server delle elaborazioni sui dati e ottenere la trasmissione del risultato.

I servizi dati sono utilizzabili attraverso portali web ma anche all'interno di software GIS installati localmente e abilitati ai protocolli di interoperabilità standard OGC.

 

SitIuav - geoSDI

Tra le strutture impiegate nel progetto è stato dedicato un server al progetto culturale della Summer School chiamato "SitIuav" e che è destinato a contenere ed esporre i livelli informativi predisposti per l'area studio.

 

La piattaforma eroga attualmente i servizi dati relativi ai dati di base, dei rlievi e delle elaborazioni prodotte durante la Summer School.